Mochi per tutti i gusti

Un viaggio per scoprire sapori e usi del cereale più amato al mondo

Di origine giapponese ma ormai apprezzati in tutto il mondo, i mochi sono deliziosi dolcetti costituiti da un impasto gommoso esterno e da un ripieno cremoso, il cui nome deriva da mochigome, parola giapponese che indica il riso glutinoso lavorato e utilizzato per la loro preparazione.

Questi particolari dolci dall’involucro gluten free risalgono a migliaia di anni fa e da sempre vengono consumati durante le celebrazioni del capodanno giapponese, noto come Oshogatsu, in quanto simbolo di buon auspicio per il nuovo anno. Durante il periodo Heian (794-1185 d.C.), poi, i mochi sono diventati parte integrante della cultura giapponese, protagonisti delle tavole nelle occasioni speciali e golosa offerta per gli dei. 

Il mochi è altamente nutriente e contiene molte sostanze benefiche come la vitamina B, il potassio e il ferro. Povero di grassi e colesterolo e ricco di proteine, fibre, e carboidrati complessi, che possono aiutare a mantenere equilibrati i livelli di zucchero nel sangue e a ridurre il rischio di malattie cardiache e diabete, questo dolcetto viene considerato a tutti gli effetti una fonte naturale di vitamine e minerali che aiutano a migliorare la salute e il benessere generale

La preparazione dei mochi è un processo laborioso che prevede la cottura e la lavorazione del riso glutinoso fino a ottenere una consistenza appiccicosa. Particolarmente popolare è la cerimonia del Mochitsuki, durante la quale il riso glutinoso viene pestato con dei martelli di legno in un grande mortaio fino a quando raggiunge la giusta consistenza, gommosa e filante. Se vuoi saperne di più, leggi l’articolo dedicato alla preparazione dei mochi.

Non solo dolcetti…

Esiste un’ampia gamma di mochi, dessert molto versatile che può essere rivisitato in molti modi diversi. I mochi più tipici sono quelli con la marmellata di fagioli rossi azuki, largamente impiegata nella preparazione dei dessert in Asia. Insieme a questi, sono molto amati anche i mochi al tè verde oppure quelli al sesamo, ma si possono trovare anche quelli alle arachidi e al taro.

Particolarmente diffusi sono anche i mochi gelato, preparati con riso glutinoso e gelato all’interno, poi ghiacciati e serviti solitamente in accompagnamento a frutta e semi di sesamo nero. Tra i gusti più diffusi troviamo quelli alla frutta, come mango, fragola, cocco e lampone, ma anche i mochi al gusto vaniglia, tè verde e caramello. Nel nostro blog trovi anche un approfondimento dedicato a questi golosi dolcetti giapponesi.

I mochi e la loro variante mochi gelato sono un must-have della nostra selezione di dolci e dessert, disponibili in un’ampia gamma di gusti e colori, che presto si amplierà ulteriormente con mochi per tutti i gusti!

I mochi vengono venduti anche essiccati e senza ripieno, pronti per essere ammorbiditi in acqua bollente, in padella o su un fornello grill per essere consumati. In alternativa, si può acquistare la farina di riso glutinoso per prepararli e sperimentare in cucina con questo dolcetto giapponese!

Il mochi è un ingrediente sorprendentemente versatile, utilizzabile sia nelle preparazioni dolci che in quelle salate. Possono infatti essere cucinati al vapore e serviti con una salsa dolce o salata, ad esempio salsa di soia e zenzero grattugiato, o salsa al cioccolato o sciroppo di zucchero per un delizioso dessert. Dopo averli cotti al vapore, si possono anche friggere, per ottenere una copertura esterna croccante mantenendo l’interno morbido, e servire con una spolverata di zucchero a velo, con dello sciroppo, o in alternativa, si possono aggiungere a diversi piatti come tocco croccante. Per ottenere questa consistenza, i mochi possono anche essere cotti al forno, aggiungendo prima della cottura un ripieno, come formaggio, erbe aromatiche, verdure, o salsa.

La cucina giapponese, più precisamente la tipologia di cucina osechi, che include i piatti preparati in occasione del Capodanno, comprende anche la preparazione della zōni, una zuppa a base di mochi. In questa zuppa, che esiste in diverse varianti regionali, il mochi viene aggiunto al brodo, che può per esempio essere brodo dashi o brodo di miso bianco. Anche in questo caso, il mochi può essere cotto al vapore o tagliato in quadrati e grigliato.

Infine, i mochi possono anche essere utilizzati a pezzetti come topping in insalate, zuppe o risotti, per aggiungere una consistenza diversa e un tocco di dolcezza.

Lasciati conquistare dalla morbidezza e dalla dolcezza di questo alimento speciale, perfetto come dessert o da utilizzare nelle preparazioni più svariate. Contattaci per ottenere i migliori ingredienti per preparare deliziosi mochi o per inserire nel tuo menù mochi e mochi gelato golosissimi

Acquista i prodotti sul nostro ecommerce

Scopri il nostro assortimento, clicca qui e fa il tuo ordine

Altri post dal mondo etnico

Lasciati ispirare

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter
per ricevere le ultime notizie dal mondo Uniontrade