Yerba mate, proprietà e uso

Benefici per la salute e significato culturale di un infuso ricco di antiossidanti e stimolanti naturali

La yerba mate è una pianta originaria del Sud America, il cui nome scientifico è Ilex paraguariensis. Le sue foglie vengono utilizzate per preparare un infuso, molto popolare in paesi come Argentina, Paraguay, Uruguay e Brasile. Questo infuso è noto come “mate” e ha una lunga storia di consumo che risale alle popolazioni indigene, come i Guaraní.

Caratteristiche della Yerba Mate

  • Aspetto: La yerba mate si presenta come un arbusto o un piccolo albero sempreverde, che può raggiungere un’altezza di 10-15 metri. Le foglie sono ovali, di colore verde scuro e seghettate ai bordi.
  • Composizione Chimica: Le foglie della yerba mate contengono una varietà di composti bioattivi, tra cui caffeina, teobromina, teofillina, tannini, e numerosi antiossidanti come polifenoli e saponine.
  • Effetti Stimolanti: Grazie alla presenza di caffeina e altre xantine, la yerba mate ha un effetto stimolante sul sistema nervoso centrale, simile a quello del caffè o del tè, ma spesso descritto come più equilibrato e duraturo.

Preparazione della Yerba Mate

Per preparare la yerba mate, sono indispensabili due strumenti principali:

  • Il Mate: Questo recipiente tradizionalmente ricavato da una zucca vuota, viene oggi spesso realizzato anche in legno, metallo o ceramica. La sua forma e dimensione possono variare, ma generalmente ha una bocca ampia e una base stretta.
  • La Bombilla: È una cannuccia metallica con un filtro alla base che impedisce alle foglie di yerba mate di essere aspirate durante la bevuta. La bombilla è solitamente realizzata in acciaio inossidabile, argento o altri metalli resistenti alla corrosione.

Preparazione delle Foglie

Le foglie della pianta di yerba mate vengono raccolte, essiccate e poi tagliate in piccoli pezzi. Questa fase di lavorazione è cruciale per ottenere il giusto sapore e aroma. Le foglie possono essere sminuzzate in diverse grandezze a seconda delle preferenze personali.

Caricamento del Mate

Si riempie il mate per circa tre quarti con le foglie sminuzzate di yerba mate. Questa quantità può variare in base alla forza dell’infuso desiderata. Successivamente, si inclina il mate per permettere alle foglie di distribuirsi su un lato, creando uno spazio vuoto su un lato del recipiente.

Aggiunta dell’Acqua

L’acqua per la yerba mate non deve mai essere bollente. La temperatura ideale si aggira intorno ai 70-80°C. L’acqua troppo calda può bruciare le foglie e alterare il sapore, rendendolo amaro e sgradevole. Si versa una piccola quantità di acqua calda nello spazio vuoto del mate e si lascia riposare per qualche secondo affinché le foglie inizino ad assorbire l’acqua.

Inserimento della Bombilla

Dopo aver inumidito le foglie, si inserisce la bombilla nello spazio vuoto, premendola fino al fondo del recipiente. È importante non mescolare le foglie con la bombilla una volta inserita, per mantenere il filtro funzionante correttamente.

Il Consumo

Si beve l’infuso direttamente dalla bombilla, aspirando il liquido. La yerba mate viene tradizionalmente bevuta amara, ma può essere dolcificata aggiungendo zucchero, miele o altri dolcificanti. Alcuni preferiscono aggiungere una scorza di limone o arancia per dare un tocco di freschezza all’infuso.

Benefici e contesto culturale

La yerba mate è valorizzata non solo per il suo effetto energizzante, ma anche per numerosi vantaggi per la salute. I polifenoli e altre sostanze antiossidanti presenti nella yerba mate possono aiutare a contrastare lo stress ossidativo e a diminuire l’infiammazione. Inoltre, la caffeina e altre xantine contenute nella yerba mate possono incrementare i livelli di energia e migliorare la concentrazione mentale. Alcuni composti della yerba mate possono facilitare la digestione e avere un effetto diuretico.

In molti paesi sudamericani, bere mate è spesso un’attività di gruppo. Il mate viene condiviso, passando il recipiente da una persona all’altra, promuovendo la convivialità e l’amicizia. La yerba mate ha profonde radici nelle culture indigene del Sud America, dove era considerata una pianta sacra e apprezzata per le sue proprietà medicinali e stimolanti, è così diffusa che esistono vari rituali e tradizioni legati alla preparazione e al consumo della yerba mate, che possono variare leggermente da regione a regione.

Unio di questi è il cimarrón, in cui bombilla ricopre un ruolo centrale. Il cebador, colui che prepara e serve il mate, posiziona con attenzione la cannuccia, assaggia il primo sorso e lo passa a tutti i suoi invitati. Le regole sono precise: il mate non va disprezzato e va bevuto fino all’ultima goccia senza mai muovere la bombilla, pena l’esclusione dal giro della mateada.
Spostarla, infatti, equivale a dire “non mi piace come hai fatto questo mate, lo sistemo alla mia maniera”. Meglio non farlo.

Acquista i prodotti sul nostro ecommerce

Scopri il nostro assortimento, clicca qui e fa il tuo ordine

Altri post dal mondo etnico

Lasciati ispirare

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter
per ricevere le ultime notizie dal mondo Uniontrade