Il Matcha, molto più di una semplice polvere per il tè

Tutte le declinazioni del Matcha, tra tradizione e nuovi utilizzi

Da oltre mille anni il tè verde è una delle bevande più consumate, dopo l’acqua, in molti paesi del mondo. Il suo caratteristico sapore, l’aroma e i suoi effetti salutari sono ovunque molto apprezzati. Il tè verde è disponibile in molte varianti, come foglie essiccate, bustine o polvere. Tra tutte le tipologie spicca sicuramente il matcha, bevanda popolare diffusa oggi a livello mondiale, particolarmente ricca di composti antiossidanti, merito dello speciale metodo con cui vengono coltivate e lavorate le foglie.

Il Matcha, celebre tè verde giapponese, ha conquistato il palato di molti appassionati di gastronomia in tutto il mondo, diffondendosi oltre i confini nipponici, per diventare un ingrediente versatile sia in cucina che in mixology.

Storia e Origine del pregiato Tè Matcha

La storia di questo pregiato tè verde affonda le sue radici nel XII secolo, quando i monaci zen introdussero in Giappone le prime piante di tè provenienti dalla Cina. Qui venne implementato un nuovo metodo di coltivazione che prevedeva che per la maggior parte del periodo di crescita, i cespugli di tè venissero coperti da stuoie di bambù per riparare le foglie dall’eccessiva luce solare diretta. Questo processo di coltivazione consente alle piante di produrre maggiori quantità di aminoacidi e composti bioattivi, tra cui clorofilla e teanina, responsabili del gusto unico e non amaro e del colore verde smeraldo caratteristici del tè matcha. Di conseguenza, il matcha è sempre stato molto apprezzato per il suo alto livello di qualità e considerato il tè verde più aromatico e gustoso fra quelli esistenti, tanto da diventare una bevanda di rilievo nella cerimonia del tè giapponese, “Cha no yu” o “Sado”, e da essere, quindi, riservato nel corso dei secoli alle cerimonie importanti tra le élite culturali.

Il profilo gustativo unico, unito alla facilità di impiego, ha permesso al tè matcha di diffondersi in tutto il mondo, diventando un ingrediente sempre più amato e utilizzato in cucina e in mixology. La versatilità del tè matcha si manifesta in una miriade di modi, apportando creatività e ispirazione in diverse sfere culinarie.

Dolci Innovativi: l'impatto del Matcha nella pasticceria

La sua presenza ha, ad esempio, trasformato il panorama della pasticceria occidentale e fusion, dando vita a una serie di dolci golosi, tra cui spiccano biscotti, gelati e torte. La polvere di matcha viene generalmente aggiunta agli ingredienti secchi e mescolata all’impasto, ed è facilmente abbinabile con ingredienti come cioccolato, vaniglia, mandorle e cocco, perché va ad aggiungere un ulteriore strato di complessità al loro gusto delizioso e pieno.

Famosissimi, ad esempio, i muffin al matcha, dalla consistenza leggera e soffice e dal sapore distintivo e delizioso, a cui si può aggiungere la scorza di limone, o meglio ancora di yuzu, per un sapore rinfrescante e di sicuro impatto. Pensando, poi, al momento del brunch o della merenda pomeridiana, i pancake al matcha sono ideali per chi vuole inserire nella propria giornata una carica di energia con un tocco orientale. Questi pancake dal colore verde sono esteticamente piacevoli e perfetti per essere abbinati a bevande calde, gelati, frappè e bubble tea.

Parlando di dolci ancora più golosi, i brownies al matcha meritano una menzione speciale. Questi soffici quadrotti dal profumo accattivante e leggermente nocciolato bilanciano molto bene l’aromaticità del tè con la dolcezza del cioccolato e dello zucchero. La consistenza è densa e quasi cremosa, con una leggera crosta friabile perfetta per essere ricoperta di panna al tè verde o gelato al sesamo o pistacchio.

Il Matcha nel mondo della caffetteria e delle bevande calde

Spostandosi nel mondo della caffetteria, Il popolare matcha-latte, che prevede di mescolare la polvere di tè matcha con latte schiumato, è solo una delle tante possibilità di servizio a disposizione. Il matcha, infatti, offre alternative gustose e innovative ai classici prodotti da caffetteria: usato come topping è perfetto per essere spolverato su dolci, gelati o cappuccini, per aggiungere un tocco di colore e sapore. Prova a mescolare il tè matcha alla panna montata per ottenere una crema dal colore verde intenso perfetta per guarnire i tuoi dessert, oppure al miele per creare un topping dolce e aromatico da servire con pancake, yogurt o formaggi.

Matchancello: l'incontro tra tradizione italiana e gusto giapponese

Anche nel settore del beverage e degli alcolici il tè matcha si è conquistato negli ultimi anni un posto di tutto rispetto, grazie alla sua versatilità e alla possibilità di aggiungere in modo delicato sapori originali e innovativi a drink e cocktail, sfruttando il suo profilo aromatico fresco e il colore verde brillante. Prova a sperimentare servendo, ad esempio, un Matcha White Russian, classico White Russian con un’aggiunta di sciroppo di cioccolato e una spruzzata di polvere di tè matcha.

A confermare la popolarità del tè matcha, è arrivata anche la Distilleria Artigianale Milano, ideatrice del Matchancello, un eccellente liquore a base di tè che unisce l’artigianalità italiana al gusto nipponico. Il Matchancello, che fonde alla perfezione la delicatezza e la freschezza degli aromi del matcha e la dolcezza del miele, ha ricevuto da poco la Medaglia d’argento al Concours Mondial de Bruxelles, “Spirits Selection”, un evento di fama internazionale che celebra i distillati provenienti da tutto il mondo, giudicati da esperti di altissimo livello.

Il Matchancello, ottimo bevuto da solo, magari dopocena per un momento di relax, è perfetto anche usato in miscelazione dai bartender professionisti, per creare cocktail dal richiamo esotico o aggiungere una nota unica ai più grandi classici, per una ventata di freschezza e colore e un tocco distintivo e sofisticato.

Esplorando nuovi orizzonti: Il Matcha nelle ricette salate

Ancora poco conosciuto è il suo utilizzo all’interno delle ricette salate, anche se sicuramente è solo questione di tempo, e non conviene farsi trovare impreparati. C’è chi ha già incominciato, infatti, a sperimentare spolverando il matcha come topping su un sofisticato nigiri di pesce scottato, usandolo per preparare risotti al matcha con Parmigiano e mandorle tostate o deliziosi e inebrianti hummus al matcha. Ma le combinazioni potrebbero essere infinite!

Il tè matcha diventa così un alleato prezioso per pasticcerie, ristoranti e rivenditori che aspirano a presentare nuove e audaci combinazioni di gusto. Le basse quantità di prodotto necessarie nelle ricette, unite a una popolarità dilagante sui principali social media, che consente di aumentare sensibilmente il valore di questo prodotto, aiuta inoltre a contenere il food cost.

Contattaci subito e scopri come utilizzare al meglio la linea di prodotti Uniontrade a base di matcha all’interno del tuo bar o ristorante! 

Acquista i prodotti sul nostro ecommerce

Scopri il nostro assortimento, clicca sui banner e fa il tuo ordine

Altri post dal mondo etnico

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter
per ricevere le ultime notizie dal mondo Uniontrade